Ultime News

INNOVAZIONE SOCIALE IN AZIENDA

Può un’azienda profit aprire le porte all’Innovazione Sociale?    Quali sono gli strumenti e le metodologie per perseguire questo obiettivo?    Quali... Approfondisci
14.12.2019

"Piacere D.E.Mo.S."

Per la promozione dell'attività della Fondazione ITS D.E.Mo.S. il giorno 13 Aprile 2019, presso la Palestra dell'IISS "L.Pilla", Via Veneto, 21 a Campobasso, dalle ore 9:30 alle ore 13:00, si terrà l'evento di orientamento e formazione, rivolto a tutti gli opinion leader e... Approfondisci
01.04.2019

Save the date - AgriOIL 4.0 Fondazione ITS D.E.Mo.S. - 19 luglio 2018

DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE  Il corso AgriOIL 4.0 ha l’obiettivo di formare Tecnici Superiori in possesso di conoscenze e competenze professionali: per fornire servizi innovativi e competitivi di assistenza tecnica agronomica, gestionale e commerciale alle aziende di... Approfondisci
26.06.2018

Obbligo di indicazione dello stabilimento di produzione in etichetta

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta n. 44 del 14 settembre 2017, ha approvato il decreto legislativo che reintroduce l'obbligo di indicare lo stabilimento di produzione o confezionamento in etichetta. Il provvedimento prevede un periodo transitorio di 180 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta... Approfondisci
20.09.2017

IMBALLAGGI ATTIVI - Riduzione degli sprechi alimentari e frontiere del confezionamento innovativo

L'evoluzione del packaging alimentare ha visto, negli ultimi due decenni, un'accelerazione negli studi, nella sperimentazione e nell'applicazione di elementi costruttivi, che offrono interessanti orizzonti nella riduzione dello spreco alimentare Il tema del packaging nel comparto... Approfondisci
29.08.2017
Sfoglia l'archivio: 12345

News

29.08.2017

PACKAGING & ETICHETTATURA

Innovazione e tendenze al servizio dell'industria alimentare

Quella all'innovazione è una tendenza costante del settore del packaging, specie quello alimentare. Attualmente il comparto è attraversato da due "trend" molto forti: da un lato. Quello verso il "biologico" e la naturalità delle scelte relative ai materiali (bio) e, dall'altro, le attese per funzionalità nuove del packaging, che consentano maggiore sicurezza, preservazione della qualità e vite commerciali più estese (active). Due percorsi innovativi, interessanti e, potenzialmente, molto utili, che possono sembrare antitetici, ma che, in realtà possono essere perseguiti insieme, accettano sfide tecnologiche non semplici, per arrivare a quello che potrebbe essere il paradigma delle future innovazioni di packaging.
Nell'ambito delle attività dei laboratori di ricerca che fanno capo al Dipartimento di Scienze e Tecnologie agroalimentari e al Centro interdipartimentale di Ricerca industriale agroalimentare della Alma Mater Studiorum Università di Bologna, sede di Cesena, sono stati recentemente sviluppati due progetti di ricerca sui materiali di imballaggio "attivi". Il primo ha visto lo sviluppo di contenitori di cartone ondulato migliorato con una soluzione concentrata di oli essenziali naturali che contrastano la deperibilità sia microbiologica sia metabolica dovuta ai processi di senescenza. Il secondo (EcoPackLab), in corso di svolgimento, si colloca tra i progetti co-finanziati dalla Regione Emilia -Romagna. I nuovi film per imballaggi attivi, in questo caso, sono preparati con l'utilizzo di enzimi sulla loro superficie oppure su nano fibre o inserendo molecole con attività specifica nel film polimerico.
E' importante ricordare che inchiostri, vernici e altri materiali di stampa sono, insieme al supporto, la materia prima degli imballi alimentari. Nell'autunno del 2016, EuPia (l'associazione europea dei produttori di inchiostri da stampa) ha pubblicato un aggiornamento delle proprie linee guida per il settore della stampa, in merito alla selezione di componenti delle materie prime degli inchiostri per imballaggi alimentari. Queste linee guida oggi rappresentano gli standard comunemente accettati: solo le buone pratiche di fabbricazione relative alla produzione di tutti i materiali - inchiostri, vernici e rivestimenti - progettati per stampare i supporti a contatto con gli alimenti, che costituiscono il cosiddetto imballo primario. L'obbiettivo è di aiutare i produttori di inchiostri e altri materiali che, mediante la stampa, entrano o potrebbero entrare a contatto con gli alimenti, a fornire prodotti totalmente conformi alla legislazione europea.